Cisti di Baker

Cos’è la Cisti di Baker

La cisti di Baker anche nota come cisti poplitea, è un rigonfiamento di liquido sinoviale nella parte posteriore del ginocchio, che causa rigidità e dolore nel piegare il ginocchio. Il primo a descriverla è stato il dott. William Morrant Baker nel 1877, da qui il nome cisti di Baker.

Cause

Quando c’è un’infiammazione all’interno del ginocchio, si viene a creare un’aumento del liquido sinoviale, che ha il compito di lubrificare e ridurre l’attrito delle superfici cartilaginee. Questo liquido fluisce posteriormente dove risiede una comunicazione tra l’articolazione del ginocchio e la borsa sierosa poplitea. Sotto la spinta del liuquido la borsa aumenta di volutamente, trasformandosi in ciste e causando dolore e rigidità nel piegare l’arto. Le cause che possono determinare un’infiammazione dell’articolazione sono molteplici le più frequenti sono senza dubbio

  • Artrosi, degenerazione della cartilagine articolare
  • Traumi e distorsioni – traumi o distorsioni al ginocchio, molto comuni tra gli sportivi, possono dare origine a lesioni meniscali o danni alla cartilagine o rotture dei legamenti crociati
  • Gotta (iperuricemia), causati dal deposito di cristalli di urato all’interno dell’articolazione, determina un’infiammazione è un dolore molto forte
  • Emofilia – condizione ematologica dove il sangue non coagula in maniera appropriata, portando ad un sanguinamento dell’articolazione con relativo danno articolare
  • Lupus – patologia reumatologica in cui il sistema autoimmunitario agisce contro il tessuto sano della cartilagine causando infiammazione danno dello stesso
  • Psoriasi – alcuni pazienti presentano dolore e gonfiore
  • Artrite reattiva – forma reumatica di tipo cronico con conseguente infiammazione articolare
  • Artrite Reumatoide – una forma di artrite infiammatoria
  • Artrite Settica – è una forma di artrite causata da un’infezione batterica, molto pericolosa e dannosa per l’articolazione.

Sintomi

Molti pazienti non hanno dolore e spesso non si accorgono nemmeno di avere una ciste dietro al ginocchio. Tuttavia, i segni e i sintomi della ciste di Baker possono essere diversi:

  • Gonfiore dietro al ginocchio che è molto più evidente, rispetto al controlaterale, durante la posizione eretta. Al tocco si percepisce una sensazione di palloncino di acqua
  • Dolore
  • Dolore al polpaccio
  • Accumulo di liquido attorno al ginocchio
  • clic, sensazione di blocco o instabilità proveniente dall’articolazione del ginocchio

la mia raccomandazione, per chi presenta questi sintomi, è di eseguire una visita dal proprio medico di fiducia, per accertarsi che non si tratti di patologie ben più serie, come tumori o aneurismi 


Diagnosi

Per uno specialista ortopedico con la sola visita, è molto facile diagnosticare la ciste di Baker. A volte nei casi sospetti o dubbi possono essere prescritti esami diagnostici non invasivi come:

  • Ecografia
  • Risonanza Magnetica
  • TAC

Trattamento

Molto spesso la ciste di Baker si risolve spontaneamente senza ulteriori trattamenti, l’importante è capire che la ciste non è una patologia ma il risultato di un problema all’interno del ginocchio, che ha comportato una infiammazione con aumento del liquido e conseguente, ingrandimento della ciste, quindi bisogna trattare il problema articolare più che focalizzarsi sulla ciste, mai trattarla in maniera isolata.

Rimedi a casa

Alcuni rimedi domiciliari possono aiutare nell’alleviare i sintomi.

  • Ghiaccio : aiuta nel ridurre l’infiammazione. Fate attenzione a non mettere mai a contatto diretto il ghiaccio sulla cute ma di coprirlo con un panno
  • Riposo: il ginocchio ha bisogno di riposo; non deve essere esposto a irritazione. Un medico può suggerire quanto tempo necessita di stare tranquillo, come consigliare esercizi
  • Fasce compressive: aiutano a supportare il ginocchio.

Medicine

Normalmente non sono necessarie e nemmeno efficaci, consiglio sempre di contattare il proprio medico prima di assume qualsiasi medicina.

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è ice-1024x535.jpg

Altri trattamenti

In molti casi, è necessario trattare la causa piuttosto che la ciste in se stessa. Qualora il gonfiore è particolarmente importante da causare dolore e impossibilità a piegare il ginocchio, ulteriori trattamenti possono essere eseguiti.

  • Infiltrazione di Cortisone: riduce l’infiammazione e il dolore, ma purtroppo il rischio che si riformi è alto
  • Fisioterapia: un bravo terapista, può eseguire esercizi di stretching e di recupero dell’articolarità, aiutando nel ridurre I sintomi e nel piegare il ginocchio
  • Artroscopia : permette di trattare, la reale causa dell’infiammazione, qualora si abbia a fare con lesioni cartilaginee, meniscali o di legamenti.
  • Protesi qualora il danno articolare sia esteso e l’artrosi avanzata, l’unico trattamento possibile è ricorrere ad un intervento di protesizzazione, da valutare se monocompartimentale o totale

La ciste di Baker si presenta più frequentemente nelle donne con una prevalenza dai 40 anni in su. La probabile spiegazione è che le donne soffrano molto più di artrosi e patologie reumatiche.

Condividi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

Leave a Reply

Follow-me

Ultimi video

Articoli recenti

Richiedi il tuo consulto